Logo newsbot.ch

Swizzera

Consiglio di amministrazione della FINMA: nomina di due nuovi membri

2021-10-20 13:55:04
newsbot by content-proivder.ch GmbH
Quelle: consiglio federale

Berna, 20.10.2021 - Nella sua seduta del 20 ottobre 2021, il Consiglio federale ha nominato il dott, scrive il consiglio federale.

Alberto Franceschetti e Marzio Hug quali nuovi membri del consiglio di amministrazione dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA). Essi subentreranno a Bernard Keller e Franz Wipfli, che lasceranno la loro funzione a fine dicembre 2021. Alberto Franceschetti ha conseguito il dottorato in economia e vanta un’esperienza professionale pluriennale nel settore dei servizi finanziari e della consulenza aziendale, in particolare nello sviluppo di strategie.

Marzio Hug possiede ottime competenze nella gestione dei rischi e nelle operazioni di credito e vanta un’esperienza professionale pluriennale nel corporate e investment banking. Il Consiglio federale ha preso atto delle dimissioni dal consiglio di amministrazione della FINMA di Bernard Keller e Franz Wipfli e li ha ringraziati per i servizi resi.

Entrambi i membri avevano già annunciato le loro dimissioni per la metà del corrente mandato 2020–2023 in occasione della loro rielezione nel 2019. Per il rimanente mandato, il Consiglio federale ha nominato nel consiglio di amministrazione Alberto Franceschetti e Marzio Hug. Fatto salvo il rilascio di una dichiarazione di sicurezza conformemente all’ordinanza sui controlli di sicurezza relativi alle persone (OCSP, art. 22 cpv. 1 lett. a), i due nuovi membri entreranno in carica il 1° gennaio 2022. Alberto Franceschetti ha conseguito il dottorato in scienze economiche all’Università di San Gallo.

Vanta oltre 30 anni di esperienza professionale nel settore della consulenza e dei servizi finanziari, in particolare per imprese assicurative e finanziarie. Alberto Franceschetti è stato, tra l’altro, partner delle società di consulenza strategica Bain & Company e McKinsey & Company, ha gestito mandati per numerosi istituti finanziari internazionali e presso Credit Suisse ha ricoperto funzioni legate alla strategia e allo sviluppo aziendale nel campo del private banking e del wealth management.

Ha inoltre maturato molti anni di esperienza quale chief risk officer (CRO) e chief financial officer (CRO) per un’impresa di assicurazione sulla vita del Principato del Liechtenstein. Marzio Hug vanta oltre 30 anni di esperienza professionale nel corporate e investment banking e possiede ottime competenze nella gestione dei rischi e nelle operazioni di credito.

Ha iniziato la sua carriera professionale presso la Banca dello Stato del Cantone Ticino e la Bank of Tokyo. Successivamente è passato a Credit Suisse, dove ha lavorato nel settore corporate finance, occupandosi di imprese europee attive a livello internazionale.

Dopodiché ha proseguito la sua carriera professionale operando per 25 anni al servizio della Deutsche Bank a Londra e a Sydney, dove ha assunto la carica di CRO per l’area EMEA e l’asset management. Entrambi i nuovi membri hanno un legame con la regione linguistica italofona e sono pertanto disposti a tenere maggiormente conto delle esigenze della Svizzera italiana.

Oltre alla nomina dei nuovi membri, il Consiglio federale ha approvato le condizioni rivedute per l’esercizio della carica di membro del consiglio di amministrazione della FINMA. Queste contengono in particolare clausole aggiuntive volte a evitare i conflitti di interesse.

ComunicazioneDipartimento federale delle finanze DFFTel. +41 58 462 60 33, info@gs-efd.admin.ch.

Suche nach Stichworten:

alle Consiglio di amministrazione della FINMA: nomina di due nuovi membri



Newsticker


consiglio federale

Adeguato il diritto in materia di personale federale


polizia cantonale

Infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti: otto arresti


polizia cantonale

Torna Distratti mai sulle strade ticinesi


consiglio federale

Thomas Fritschi lascia l’Autorità di vigilanza indipendente sulle attività informative


consiglio federale

Il Consiglio federale desidera promuovere gli sport sulla neve con centri regionali di sport invernali